Vergato, fontana dello scultore Luigi Ontani imbrattata col letame

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 maggio 2019 11:41 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2019 11:42
Fontana discordia di Vergato: imbrattata col letame la scultura di Ontani

Vergato, fontana dello scultore Luigi Ontani imbrattata col letame (Foto Ansa)

BOLOGNA – Letame per imbrattare la fontana che è finita nel centro delle polemiche dopo l’installazione a Vergato. L’opera dello scultore Luigi Ontani ha attirato le critiche del controverso senatore leghista Simone Pillon e nella notte tra 8 e 9 maggio ignoti hanno imbrattato col letame sia la fontana che la porta del Municipio.

A denunciare l’accaduto è stato il sindaco di Vergato, Massimo Gnudi, che in un post su Facebook scrive: “Questa notte qualche delinquente ha imbrattato di letame la fontana e il Municipio. Contiamo che gli inquirenti sappiano trovare gli autori di questo gesto vile e vigliacco. Avevamo paventato il rischio che chi semina odio poi raccoglie violenza, purtroppo ne abbiamo avuto conferma”.

Il sindaco è pronto a rispondere alle offese rivolte non solo all’artista, ma anche al Comune e ai suoi cittadini: “A queste persone rispondiamo che non hanno offeso solo un artista. Hanno offeso una intera collettività. Vergato non si lascerà intimidire”. Gnudi ha anche annunciato, per le 18, un corteo silenzioso in paese a difesa dell’opera di Ontani. In mattinata, dopo le critiche per presunti rimandi satanici della statua, è previsto invece l’arrivo di un sedicente esorcista.