Verona/ Prostitute nigeriane picchiano rivale romena. Ci sono voluti ben 25 carabinieri per arrestarle

Pubblicato il 11 Luglio 2009 12:23 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2009 12:23

Venticinque carabinieri e due ore di caccia serrata in mezzo ai campi, per arrestare cinque prostitute nigeriane che avevano picchiato brutalmente una rivale romena che aveva invaso il loro territorio. È successo a Verona.

Alla giovane vittima, colpita con calci e pugni al volto, le indagate hanno anche strappato dalle orecchie gli orecchini provocandole lacerazioni ai lobi e rapinata di 100 euro prima di fuggire. Altre due donne che facevano parte del commando punitivo, sono riuscite a scappare. Per tutte l’accusa è di rapina in concorso e lesioni personali. La vittima è ricoverata all’ospedale di Peschiera del Garda.