Veronica Balsamo, Emanuele Casula fermato: spunta un nuovo testimone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 ottobre 2014 0:29 | Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2014 0:30
Veronica Balsamo, Emanuele Casula fermato: spunta un nuovo testimone

Veronica Balsamo, Emanuele Casula fermato: spunta un nuovo testimone

SONDRIO – Un nuovo testimone potrebbe mettere in discussione la ricostruzione dell’omicidio di Veronica Balsamotrovata morta in un dirupo vicino Sondrio e per cui è stato arrestato il fidanzato Emanuele Casula.

Casula è in carcere con l’accusa di aver ucciso Veronica e di tentato omicidio del chierichetto Gianmario Lucchini di Grosotto (Sondrio), ma secondo la difesa del giovane un nuovo testimone, non ancora ascoltato dai carabinieri, fornirebbe una ricostruzione diversa da quella resa ad oggi dagli inquirenti.

Questo almeno è quanto sperano i legali di Casula, il 18enne apprendista saldatore rinchiuso in una cella del carcere di Monza che continua a proclamarsi innocente e a respingere le accuse più pesanti. A scovare il nuovo testimone è stato il criminologo investigativo Ezio Denti di Varese, specializzato in indagini difensive ed ingaggiato poche settimane fa dall’avvocato Francesco Romualdi di Sondrio, difensore di Casula.

Dal canto suo, però, la Procura punta sull’esito degli esami sul sangue, con il Dna della vittima rilevato sui calzoni sequestrati a Casula, oltre che su quello trovato nel cacciavite e nella baita dove Lucchini fu aggredito la stessa notte del decesso di Veronica, dice l’avvocato Romualdi:

“Ma oltre al nuovo superteste ci concentriamo sugli accertamenti tecnico-scientifici e per questo motivo siamo in attesa di ricevere le relazioni definitive che, tra una decina di giorni, verranno consegnate dai periti ai magistrati”.