Versilia, irregolare il 55% degli stabilimenti balneari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2013 15:35 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2013 15:52
Stabilimento balneare

Uno stabilimento balneare

VIAREGGIO (LUCCA) – Versilia, Italia. Anche sulla riviera versiliese si rispettano percentuali “standard” nelle irregolarità degli stabilimenti balneari: il 57% dei bar non rilascia puntualmente lo scontrino, il 60% dei ristoranti non fa sempre la ricevuta, e così via. In media sono state constatate irregolarità nel 55% dei casi controllati. Lo dice il bilancio del comando provinciale di Lucca della Guardia di finanza per i mesi di luglio e agosto in Versilia.

Per gli esercizi che non si trovano sull’arenile invece le irregolarità si fermano al 46% dei casi. Spiccano in particolare il 57% di mancate emissioni di scontrini fiscali rilevate a carico di bar, affidati in gestione all’interno di stabilimenti balneari, così come il 60% di irregolarità contestate a titolari di ristoranti e pizzerie all’interno degli stabilimenti. In totale la Guardia di finanza di Lucca, Viareggio e Castelnuovo di Garfagnana ha effettuato lungo la riviera versiliese 257 controlli di cui 108 irregolari (42%) nel corso di 6 operazioni con l’impiego simultaneo di più pattuglie. Previste analoghe modalità di intervento in occasione dei prossimi grandi eventi del settembre e dell’autunno lucchese.