Vesuvio, Protezione civile scrive a comuni: Rischio carichi da cenere, adeguatevi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Aprile 2015 21:01 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2015 21:01
Vesuvio, Protezione civile scrive a comuni: Rischio carichi da cenere, adeguatevi

Vesuvio, Protezione civile scrive a comuni: Rischio carichi da cenere, adeguatevi

NAPOLI – La Protezione civile campana scrive ai sindaci dei comuni a ridosso del Vesuvio. E lo fa per spingerli ad adeguare le abitazioni ai rischi dei “carichi da cenere”. Ovvero a valutare con attenzione gli effetti strutturali che potrebbero derivare sulle case dai carichi da cenere in caso di eruzione.

A riportare la lettera, rivolta ai comuni nelle cosiddette “fascia rossa” e “fascia gialla” è il quotidiano di Napoli Il Mattino che spiega come obiettivo della missiva è fare in modo che i Comuni coinvolti

si dotino di un valido strumento che porti ad adeguare gradualmente gli immobili rendendoli in grado di resistere ai carichi da cenere. Inserendo infatti le Linee Guida nei piani di emergenza che i Comuni stanno sviluppando con fondi regionali di protezione civile e inserendole nei piani urbanistici si potrebbe intervenire nell’adeguamento delle costruzioni esistenti e sulle nuove costruzioni.

Ai sindaci si segnala che, in coordinamento con il Dipartimento nazionale di Protezione civile, si è valutato il valore di un carico che probabilisticamente sia omogeneo con le norme tecniche sulle costruzioni; in particolare si è scelto il carico da cenere che ha probabilità del 10% di superamento nel corso dell’eruzione subpliniana di scenario, considerando il massimo valore in ciascun comune che si è ricavato dagli studi dell’INGV; nella valutazione del massimo sono escluse le zone Sic e Zps.