Viadotto di nuovo giù. Motivazione Anas: “Piove”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2015 12:36 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2015 12:36
Viadotto di nuovo giù. Motivazione Anas: "Piove"

Viadotto di nuovo giù. Motivazione Anas: “Piove”

ROMA – Viadotto di nuovo giù. Motivazione Anas: “Piove”. Il tratto di strada vicino al viadotto Scorciavacche in Sicilia ha subito un nuovo smottamento dopo quello di Capodanno che ha portato alla chiusura al traffico. Un altro pezzo di statale 121 Palermo-Agrigento a ridosso del viadotto delle polemiche (era stato inaugurato il 23 dicembre) è venuto giù per gli stessi motivi del crollo precedente e, informano i tecnici dell’Anas, “perché piove”. 

L’Anas ha spiegato che “negli ultimi giorni si è sviluppato un nuovo fenomeno progressivo di deformazione che ha provocato il cedimento del piano viabile, il precedente dissesto ha contribuito al nuovo evento”. E le piogge copiose degli ultimi giorni, ha aggiunto il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, hanno provocato un effetto domino.

In ogni caso, precisa l’Anas, una volta che l’area del rilevato (tecnicamente il tratto rialzato rispetto al piano di campagna che immette sul viadotto) verrà dissequestrata, “il contraente generale dovrà ripristinare l’intero rilevato, con costi dell’intervento interamente a suo carico”. Inoltre, sottolinea l’Anas, “sulle base delle responsabilità, così come saranno accertate anche dalle commissioni di esperti nominate da Anas e Ministero delle Infrastrutture, saranno avviate le azioni legali per il recupero del danno subito, compreso quello di immagine”.