Viareggio, polemica per il Gesù bambino nero nel presepe

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 dicembre 2017 17:37 | Ultimo aggiornamento: 26 dicembre 2017 17:37
presepe-viareggio

Viareggio, polemica per il Gesù bambino nero nel presepe

VIAREGGIO – Fa discutere, soprattutto sui social, il presepe allestito dal Comune in piazza Mazzini a Viareggio (Lucca) con Gesù Bambino nero.

Il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro spiega la scelta su Facebook: “Visto che i Gesù bambini bianchi qualche genio se li portava via appena messi, un’anima buona ne ha portato uno nero, per vedere se rubano anche quello. Magari un ladro pentito,o un cittadino anticonvenzionale che ha visto la culla vuota. Non si può mai sapere, a Natale succedono le cose più strane”.

“A Viareggio la tradizione ha dovuto cedere alla strumentalizzazione – dice la consigliera regionale della Lega Nord, Elisa Montemagni -. Non c’è dubbio che Gesù rappresenti tutti i cristiani e, certo, ogni modalità con la quale egli viene rappresentato non è un problema. Ma mi chiedo se sia giusto strumentalizzare così una tradizione della nostra cristianità. La palese ostentazione di buonismo a fine propagandistico è evidente dato che a nessuno sfugge che il Bambin Gesù abbia un colore della pelle diverso da quella di Giuseppe e Maria”.

Diversa la posizione del coordinatore di Forza Italia in Comune, Alessandro Santini: “A me il Bambin Gesù nero non dispiace affatto, anche perché un bambino nato a Betlemme da genitori di Nazareth, morto a Gerusalemme, sicuramente non era di carnagione bianca, non aveva i capelli biondi e gli occhi azzurri”.