Viareggio, evade i domiciliari per andare a ballare: era condannato per omicidio

Pubblicato il 1 Gennaio 2013 17:40 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2013 20:38

VIAREGGIO (LUCCA) – Sta scontando una condanna per omicidio, in detenzione domiciliare, il 74enne trovato dai carabinieri la notte di Capodanno a ballare in una discoteca di Viareggio. E’ quanto si è appreso successivamente: in un primo momento era risultato che l’uomo si trovasse agli arresti domiciliari per accuse legate a reati contro il patrimonio.

L’anziano, Pasquale Tavella, è stato condannato per l’omicidio di Rossano Bastianelli, assistente capo della polizia penitenziaria di Lucca, ucciso a colpi di pistola il 31 agosto 2009 a Santa Maria a Colle (Lucca) dopo una lite tra vicini di casa. Per il delitto Tavella è stato condannato a 16 anni di reclusione. Dopo essere stato trovato in discoteca, l’uomo è stato ricondotto nell’abitazione di Viareggio dove si trova in detenzione domiciliare in attesa del processo per direttissima.