Viareggio: poliziotto colpito con un mattone in testa durante un controllo, è grave

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2019 11:58 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2019 12:58
Viareggio: poliziotto colpito a bottigliate durante un controllo, è grave

Viareggio: poliziotto colpito a bottigliate durante un controllo, è grave (Foto Ansa)

VIAREGGIO – Un poliziotto di ventotto anni del commissariato di Viareggio è ricoverato in gravi condizioni dopo essere stato colpito con un mattone in testa durante un controllo antidroga. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di mercoledì 6 febbraio nei pressi della Pineta di Ponente di Viareggio, il parco urbano della capitale della Versilia che al calar del sole è spesso teatro di spaccio.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, l’agente di polizia stava facendo dei controlli in borghese quando ha provato a fermare un nordafricano. Questi però ha reagito ed ha colpito con una mattonataalla testa il poliziotto al quale – soccorso poco dopo dal 118 – e’ stata riscontrata una emorragia cerebrale e alcune fratture al cranio.

Dopo le prime cure al pronto soccorso dell’ospedale Versilia, l’agente è stato trasferito d’urgenza nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Livorno dove è adesso ricoverato in prognosi riservata.

A riferire il particolare il sindacato di polizia Sap il cui segretario generale Stefano Paoloni, afferma: “Quanto subito dal collega, al quale va la nostra vicinanza e solidarietà, ha dell’incredibile. I medici gli hanno dovuto impiantare una placca nel capo, a causa delle gravissime ferite riportate”. Per Paoloni “occorre immediatamente la dotazione di strumentazioni che garantiscano protezione e tutela per gli operatori. In questo caso il taser avrebbe permesso, senza contatti ravvicinati, di fermare l’aggressore che per poco non ha ucciso il collega. Lo straniero era armato di pietre, pertanto il collega non avrebbe potuto ricorrere all’arma in dotazione, altrimenti avrebbe rischiato la contestazione di mancata proporzionalità tra difesa e offesa. Per contro è finito in ospedale con la testa rotta”.