Vicenza, preso per il collo da un poliziotto. La Questura: indagine interna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Agosto 2020 14:10 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2020 14:10
Vicenza, poliziotto prende un ragazzo per il collo

Vicenza, giovane preso per il collo da un poliziotto. La Questura: indagine interna

A Vicenza la Questura avvia una indagine interna sull’operato dell’agente che ha afferrato con una presa al collo un 22enne.

La Questura di Vicenza ha avviato un’indagine interna per valutare l’operato dell’agente che, per bloccare un 21enne, poi arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lo ha afferrato con una presa al collo.

Lo ha reso noto oggi il Questore di Vicenza Antonino Messineo.

Questore che ha riferito che si agirà “sulla scorta delle numerose testimonianze raccolte e sui video, non solo quelli sui social e degli amici del giovane, ma anche da altre fonti come le telecamere di sicurezza”.

“Nessuno dei miei uomini ha comportamenti razzisti – ha sottolineato -.

C’è l’uso della forza ma non della violenza gratuita”.

“Ci sono più video e testimonianze sulla vicenda – ha detto Messineo – che permetteranno di valutare il caso”.

Il Questore ha difeso l’operato dell’agente dicendosi “rammaricato per l’esposizione mediatica che ha avuto la vicenda”.

“Anche perché si è posta, su tutte, la questione razziale quando di razziale non c’è stato nulla.

Il riferimento è al fatto che una pattuglia delle volanti che aveva appena sedato una rissa tra due italiani si sarebbe vista dileggiare da un gruppo di giovani.

Per lo più stranieri che avevano ricevuto l’invito di allontanarsi.

La situazione, per il Questore, è degenerata quando il 21enne, più volte invitato ad allontanarsi dai poliziotti ha rifiutato di fornire le generalità per l’identificazione. (Fonte: Ansa).