Vieste, Mario Nardella reagisce alla rapina: ucciso a coltellate. Preso il ladro

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 novembre 2014 22:21 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014 22:21
Vieste, Mario Nardella reagisce alla rapina: ucciso a coltellate. Preso il ladro

Vieste, Mario Nardella reagisce alla rapina: ucciso a coltellate. Preso il ladro

VIESTE (FOGGIA) – Ha provato a reagire alla rapina ma il ladro lo ha preso a coltellate e lo ha ucciso. E’ morto così Mario Nardella, 40 anni, titolare insieme al padre di un negozio di bevande all’ingrosso, situato in pieno centro a Vieste sul Gargano, in provincia di Foggia. L’aggressore si è subito dato alla fuga ma è stato fermato e arrestato dalla polizia subito dopo.

Si chiama Silvio Stramacchia, pregiudicato di 26 anni. E’ stato bloccato dagli agenti dopo un inseguimento che si è protratto per circa un chilometro. Una pattuglia che stava facendo un giro di controllo nella zona lo ha intercettato mentre fuggiva in auto. Ne è nato un inseguimento, durante il quale il giovane ha tentato di disfarsi del coltello e del passamontagna usati durante la rapina, ma entrambi sono stati recuperati e sequestrati.

Secondo un prima ricostruzione, il proprietario del negozio avrebbe reagito durante l’aggressione e Stramacchia lo avrebbe accoltellato più volte al torace. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia Vincenzo Maria Bafondi.