Vigano San Martino: stufa difettosa, 9 intossicati da monossido. Anche 3 minorenni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2019 9:32 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2019 9:32
Vigano San Martino (Bergamo): stufa difettosa, 9 intossicati da monossido. Anche 3 minorenni

Vigano San Martino: stufa difettosa, 9 intossicati da monossido. Anche 3 minorenni (foto d’archivio Ansa=

VIGANO SAN MARTINO – Nove persone (di cui tre minorenni) sono state intossicate dalle esalazioni di una caldaia la scorsa notte a Vigano San Martino, in provincia di Bergamo. Secondo le prime informazioni del 118 e dei vigili del fuoco i nove, sei adulti e tre minorenni, avrebbero respirato monossido di carbonio.

Tutti sono stati portati in ospedale, a Zingonia (Bergamo) e sottoposti a trattamento in camera iperbarica. Non si conoscono al momento le loro condizioni.

L’Eco di Bergamo fornisce maggiori dettagli su quanto accaduto: “La chiamata di soccorso al 118 è arrivata per le convulsioni di un bambino di 8 anni. Ma quando l’equipaggio dell’auto medica è entrato nella casa di via Bergamo a Vigano San Martino si è accorto – grazie ai sensori di Co2 che aveva con sé – che l’edificio era saturo di monossido di carbonio, probabilmente sprigionatosi da una stufetta.

A quel punto sono scattate le procedure nei casi di questo tipo: tutte le finestre, anche quelle dei due appartamenti vicini, sono state spalancate”.