Vigevano, Capitale del gossip? Merito di Rocco Papaleo, Capitano dei Carabinieri

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2015 9:33 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2015 9:33
Vigevano, Capitale del gossip? Merito di Rocco Papaleo, Capitano dei Carabinieri

Vigevano, Capitale del gossip? Merito di Rocco Papaleo, Capitano dei Carabinieri

VIGEVANO – Lui vuole fare sesso 20 volte al giorno, lei va dai Carabinieri. “Non mi soddisfa a letto” e spacca il naso al marito. Sorprende la moglie a guardare Rocco Siffredi all’Isola dei Famosi e spacca la tv. Succede sempre a Vigevano e non è un caso. Tanto che nelle ultime settimane la cittadina lombarda è divenuta capitale del gossip dell’Estate 2015. Merito o colpa di un capitano dei Carabinieri che oltre a dare la caccia al crimine si diverte a scovare la “notizia”: raccoglie denunce e spulcia i verbali in cerca dei dettagli più succulenti da spifferare alla stampa.

Del resto un nome d’arte già ce l’ha: si chiama Rocco Papaleo, come l’attore lucano, ma è Capitano di stanza alla Caserma di via Castellana. Raggiunto da Marco Bresolin del quotidiano la Stampa, il Capitano ammette candidamente di aver  sviluppato il “senso della notizia” nei dieci anni trascorsi a Piacenza, quando lavorava al fianco dei cronisti locali. E ai suoi sottoposti pare che abbia così spiegato la sua linea di comando: “Io gestisco la caserma come se fosse un’azienda, un’azienda che produce sicurezza. E tutte le aziende devono fare marketing”.

Così, quando una professoressa di 62 anni viene fermata ubriaca alla guida Papaleo è in grado di comprendere che la notizia non è l’incidente, né tanto meno il tasso alcolico 4 volte superiore al limite consentito, ma la spiegazione data ai carabinieri: “La sua auto aveva cercato un bacio alla francese con l’altra macchina, entrambe di fabbricazione francese”.

Papaleo però non inventa nulla, si limita a sottolineare gli aspetti più curiosi, dando ai cronisti storie gustose da raccontare e invece che fatti incolore. Chi lo conosce, riporta la Stampa, garantisce sulla sua professionalità: “Papaleo è un bravo Capitano – lo difende il procuratore di Pavia Gustavo Cioppa – ha fatto molti arresti, lavora in modo serio. Non è uno che si inventa le notizie”.