Vigevano, finanziere accoltella e uccide la moglie davanti alla figlia. Poi va in garage e si toglie la vita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2019 12:04 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 12:04
Vigevano, finanziere accoltella e uccide la moglie davanti alla figlia. Poi va in garage e si toglie la vita (foto Ansa)

Vigevano, finanziere accoltella e uccide la moglie davanti alla figlia. Poi va in garage e si toglie la vita (foto Ansa)

ROMA – Finanziere accoltella e uccide la moglie davanti alla figlia di dodicenne e poi è andato in garage, si è seduto su una sedia e si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola al mento con la Beretta calibro 9 d’ordinanza. L’omicidio-suicidio è avvenuto ieri, giovedì 2 maggio, alle 22.45 in una villetta bifamiliare in via Ivrea 16 a Vigevano.  È stata la figlia a telefonare ad amici di famiglia per chiedere aiuto. Chi li conosce dice che lui era molto geloso e che da tempo la relazione tra i due era entrata in crisi. La donna aveva anche deciso di andarsene da casa e a giorni si sarebbe dovuta trasferire in una casa nuova.

Luca Adamo: questo il nome del finanziere. Cinquantacinque anni, appuntato scelto della Guardia di Finanza in servizio alla compagnia di Corsico (Milano), Adamo ha ucciso la donna con la quale conviveva fino a circa un mese fa, Erika Cavalli, 37 anni, agente immobiliare.