Vigile malato faceva istruttore sub: denunciato e licenziato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Marzo 2015 13:55 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2015 13:55
Vigile malato faceva istruttore sub: denunciato e licenziato

Vigile malato faceva istruttore sub: denunciato e licenziato

ALBENGA (SAVONA) – Assente dal lavoro per malattia, dovuta ad un infortunio, lavorava come istruttore in un diving center di Alassio. Per questo motivo un ispettore della Polizia municipale di Mondovì (Cuneo) è stato rinviato a giudizio dalla Procura della Repubblica di Cuneo per truffa aggravata ai danni dello Stato e licenziato dall’amministrazione comunale.

Le indagini sono nate a seguito di un’attività mirata al contrasto del lavoro nero. E’ stato così che i militari delle Fiamme Gialle di Albenga hanno individuato, tra i soggetti che svolgevano mansioni di istruttori subacquei e conduttori di imbarcazioni, anche il funzionario della Polizia Locale che aveva preso un periodo di malattia di 40 giorni per lombalgia.

Nel sito web del centro, era descritto invece come esperto sommozzatore, con tanto di fotografia “in divisa” da sub, oscurata dopo l’avvio delle attività ispettive. Il giorno del blitz, dopo aver richiesto ed ottenuto nelle prime ore della mattina un ulteriore prolungamento del suo infortunio per “l’aggravarsi della lombalgia”, aveva partecipato ad un’escursione subacquea all’Isola Gallinara.

Gli accertamenti dei finanzieri hanno evidenziato che per l’ispettore si trattava di un vero e proprio secondo lavoro, in nero, in cui era sollecitato anche allo spostamento di bombole d’ossigeno ed altra attrezzatura pesante, attività ritenuta incompatibile con la presunta lombalgia.