Vigili del fuoco: arrivano aumenti e indennità per 300 euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 5:08 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2018 13:10
vigili-del-fuoco-indennità

Vigili del fuoco: arrivano aumenti e indennità per 300 euro

ROMA – In arrivo aumenti e indennità per 300 euro. Il rinnovo del contratto per circa 35 mila vigili del fuoco potrebbe arrivare già nel prossimo week end. Nella giornata di lunedì i sindacati hanno infatti incontrato la ministra della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, il sottosegretario Angelo Rughetti e il ministro dell’interno Marco Minniti. Cgil, Cisl, Uil e Confsal, hanno deciso di comune accordo di provare a trovare un’intesa sugli aumenti in busta paga, lasciando le questioni normative ad una seconda fase della negoziazione.

Sul tavolo, non c’è solo lo scatto tabellare da 85 euro medi lordi mensili come per tutti gli altri dipendenti della pubblica amministrazione. Nelle loro prossime buste paga i vigili del fuoco troveranno anche uno scatto specifico legato all’anzianità e all’inquadramento. Si tratta di una voce già presente nelle buste paga dei poliziotti, ma che i vigili del fuoco non hanno mai ricevuto. Uno scatto che si riceve, in base all’inquadramento, a 15 anni di carriera, poi a 22 anni e, infine, a 28 anni, per una somma che oscilla tra gli 80 euro medi lordi mensili e i 250 euro lordi per gli inquadramenti e le anzianità più alte.

Come scrive Il Messaggero,

Per finanziare questa voce specifica sono stati stanziati dal governo 87 milioni di euro che adesso dovranno essere impiegati attraverso un Dpcm. L’obiettivo è riuscire a pagare questa voce specifica, oltre all’aumento tabellare di 85 euro, nelle buste paga di febbraio. Che, a questo punto, potrebbero diventare pesanti. In media, insomma, arriverebbero aumenti tra i 180 e i 200 euro lordi, ai quali andrebbero aggiunti gli arretrati per il 2016 e il 2017 che, secondo i calcoli dei sindacati, sarebbero altri 450-500 euro lordi.