Vigili del fuoco: sciopero 23 febbraio. Chiedono aumenti, pensioni…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2018 16:47 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2018 16:47
Vigili del fuoco: sciopero 23 febbraio. Chiedono aumenti salariali, pensioni adeguate...

Vigili del fuoco: sciopero 23 febbraio. Chiedono aumenti, pensioni… (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Vigili del fuoco in sciopero venerdì 23 febbraio. La giornata di sciopero è stata indetta dai sindacati Usb per avere aumenti salariali adeguati al costo della vita, pensioni di anzianità corrispondenti al loro “lavoro usurante” e – informa una nota – la tutela dell’assicurazione Inail per gli infortuni sul lavoro. Inoltre – aggiungono – “mai più precari travestiti da volontari”. “Rischiamo la pelle ma ci danno uno stipendio da fame”, sottolineano all’Usb, “prima ci chiamano eroi poi ci trattano come lavoratori di serie B”. “I vigili del fuoco – concludono – sono in lotta contro un contratto ingiusto e punitivo”.

“Oggi i Vigili del fuoco sono in sciopero. È un fatto raro ma credo pienamente giustificato. Chiedono aumenti salariali, pensioni adeguate e più tutela per gli infortuni per quello che a piena ragione chiamano lavoro usurante. Valore sociale e importanza dei vigili del fuoco sono evidenti a tutti, basta una parola per ricordarlo: Rigopiano. Sono persone che rischiano quotidianamente la vita per la nostra sicurezza. Il loro contributo in termini di protezione civile, una realtà che tutti dicono di voler potenziare ma che ha protagonisti ben precisi di cui spesso ci dimentichiamo, è decisivo. Occorre prestare seria attenzione alle loro richieste”. Lo afferma Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Noi con l’Italia – Udc.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other