Villa Certosa vale 450 milioni, l’emiro se la compra?

Pubblicato il 18 Novembre 2009 8:32 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2009 8:33

Villa Certosa in vendita? La richiesta c’è ed costo della tenuta di Berlusconi non è meno di 450 milioni di euro. Amareggiato per le svariate foto rubate e l’intimità viola­ta, a giugno Silvio Berlusconi si era lasciato tentare, poi aveva smentito, infine aperto uno spiraglio, dopo un’estate quasi sempre ad Arcore e raramente nel suo gioiello in Sarde­gna.

La cifra è alta, altissima, suf­ficiente per mettere in fuga qualche miliardario russo che si era fatto avanti, ma non abbastanza da far de­sistere la famiglia Al Nayhan, che re­gna su Abu Dhabi, Emirati Arabi Uni­ti.

Da più di un mese i con­tatti vanno avanti, la trattativa po­trebbe avere una svolta nei prossimi giorni come spiega il Corriere della Sera: è probabile infatti che se ne parli in uno degli incontri privati fra il presi­dente del Consiglio, in visita di Stato a Dubai e Abu Dhabi, lo sceicco Khali­fa bin Zayed bin Sultan Al Nahayan e l’emiro Mohammed, principe della corona e erede al trono.

L’uomo che sta trattando l’affare, Claudio Giuntoli, da decenni immo­biliarista di fiducia di Berlusconi è prudentissimo: «No com­ment, non posso confermare né smentire. Quando ho avuto incarichi dal presidente ho sempre lavorato nella massima discrezione».

Alla richiesta di 450 milioni l’emi­ro non ha battuto ciglio. La sua fami­glia ha partecipazioni azionarie ovun­que nel mondo, attraverso la Adgdi (Abu Dhabi United Group for the de­velopment and investment): banche, fondi di investimento e, naturalmen­te, società petrolifere. Nel 2007 risul­tava anche una partecipazione di po­co più del 2 per cento in Mediaset.

Uno dei Nahayan, lo sceicco Man­sour Al Aayed, è il proprietario del Manchester City calcio e fece la pri­ma offerta, rifiutata, per portare in Inghilterra Kakà e poco dopo per acquistare il 40 per cento delle azioni del Milan, anche quelle rifiutate, riceverà forse un consenso per Villa Certosa?