Villarosa: il convivente le spara perché voleva portare il figlio in Romania

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2019 14:05 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 14:05
Villarosa (Enna): il convivente le spara perché voleva portare il figlio in Romania

Nella foto d’archivio Ansa, una corsia di ospedale

ROMA – E’ stata ferita a colpi di pistola e ora è in fin di vita Elisabetta Zamacau. Secondo l’accusa a sparare è stato il convivente Gaetano Giannotto, 64 anni, di Villarosa (provincia di Enna) che è stato arrestato proprio per questa accusa. Il tentato omicidio è avvenuto in una casa in campagna in una frazione del comune, Villapriolo. L’abitazione è di proprietà della donna ricevuta in donazione da un anziano a cui faceva la badante. La donna è stata trasportata in elisoccorso nell’ospedale Cannizzaro a Catania.

La vittima, romena, è ricoverata in gravissime condizioni nell’ospedale Cannizzaro di Catania dove è stata sottoposta in questo momento a un delicato intervento chirurgico. La donna è stata raggiunta al torace, all’addome e all’inguine dai colpi d’arma da fuoco sparati, secondo gli investigatori, dal suo convivente.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo avrebbe avuto un violento alterco con la compagna che aveva intenzione di andare via da Villarosa fare rientro in Romania con il figlioletto avuto dalla relazione con Gaetano Giannotto. Giannotto ha figli adulti avuti da un precedente matrimonio. (Fonte Ansa).