Villasanta, ruba un’auto e dentro trova delle armi: chiama il proprietario e gli restituisce tutto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2022 - 17:08
Villasanta, ruba un'auto e dentro trova delle armi: chiama il proprietario e gli restituisce tutto

Villasanta, ruba un’auto e dentro trova delle armi: chiama il proprietario e gli restituisce tutto (foto Ansa)

Ruba un’auto, all’interno trova delle armi e così, spaventato, da una cabina telefonica chiama il proprietario della macchina e gli restituisce tutto. Tutto è avvenuto il mese scorso a Villasanta, in Brianza. Alla fine il ladro, un 52enne milanese, è stato denunciato per furto. Denunciato però anche il proprietario della macchina per detenzione illegale di armi.

Le indagini

Il furto della macchina, una Range Rover, era avvenuto lo scorso mese a Villasanta e le indagini sono state avviate dopo che il proprietario, imprenditore del luogo, aveva presentato denuncia lamentando che all’interno dell’auto fossero custodite anche due pistole e munizioni regolarmente detenute, omettendo però la presenza di altre armi. Per far luce sull’episodio, i militari hanno analizzato i circuiti di videosorveglianza della città, incrociando i movimenti dell’autovettura, annotando orari e transiti, fino a tracciare l’identikit di un individuo sospetto.

Le ipotesi investigative hanno trovato una prima conferma quando, nel corso della perquisizione nel domicilio del sospettato, i carabinieri hanno rinvenuto gli indumenti utilizzati durante il furto e una notevole somma di denaro contante. In seguito, alla presenza del suo legale, l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità, fornendo indicazioni anche sul luogo ove era custodita la vettura, che è stata recuperata.

La confessione dell’uomo

L’uomo ha confessato inoltre di essersi spaventato alla vista delle armi e di aver deciso, quindi, di contattare il proprietario per fargliele rinvenire in un luogo concordato.

A sua volta quest’ultimo, convocato in caserma, dopo aver inizialmente negato, in seguito ha ammesso di essere stato contattato da un individuo che gli aveva indicato il luogo ove erano nascoste le armi, ma di non aver avvisato le forze di polizia per timore di ritorsioni. Quindi, una volta tornato in possesso, le aveva portate in una sua seconda abitazione in Villasanta, ove poi sono state trovate. L’uomo, dunque, è stato a sua volta deferito all’autorità giudiziaria. Altre armi, regolarmente detenute da quest’ultimo, sono state ritirate in via cautelare dai carabinieri.