--

Vincenzo Curtale li salva e muore. In 3 gli negano un grazie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2015 14:07 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2015 14:10
Vincenzo Curtale li salva e muore. In 3 gli negano un grazie

Vincenzo Curtale li salva e muore. In 3 gli negano un grazie (foto Ansa)

ROMA – Spariti, assenti, muti. Anonimi, ignoti, dileguati. Di due di loro si sa che sono una mamma e una figlia e che vivono dalla parti di Padova, niente di più. Se ne è persa traccia praticamente da subito dopo che Vincenzo Curtale le aveva tirate fuori dall’acqua. Del terzo ancor meno, si sa solo che è un uomo. Tutti e tre non si sono fermati in spiaggia, in quella spiaggia dove sono di fatto rinati alla vita per merito dell’uomo che è morto per loro. Tutti e tre stavano affogando e su quella spiaggia non hanno trovato il tempo e il modo per ringraziare, rendere omaggio e testimonianza al loro salvatore. Quel Vincenzo Curtale morto d’infarto per la fatica immane di sottrarre quei tre alle correnti.

Sulla spiaggia di San Giovanni di Sinis a Oristano forse i tre erano di fatto sotto choc, forse sono stati portati via…Si può capire sia successo qualcosa che potrebbe aver loro impedito l’elementare dovere civile nei confronti di chi è morto per loro. Ma, racconta la cronaca de La Stampa di Nicola Pinna, nelle ore e nei giorni successivi non un messaggio, una presenza, un fiore ai funerali di Vincenzo Curtale. Gli amici di Curtale restano sgomenti di fronte alla assoluta incapacità di manifestare gratitudine preferendo addirittura restare nell’anonimato. Qualcuno, non mancherà, spudoratamente chiamerà voglia di privacy questa metastasi del farsi sempre, comunque e solo i fatti propri