Vini: uno Jayer a 13 mila, un Barolo a mille euro…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 agosto 2015 13:59 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2015 14:07
Vini: uno Jayer a 13 mila, un barolo a mille euro...

Henri Jayer Richebourg Grand Cru, il vino che costa 13.724 euro a bottiglia

ROMA – Una bottiglia di buon vino sotto i dieci euro difficilmente la trovate. La bottiglia sì, dovunque, il vino pure. E il buon che sotto i dieci euro latita. Sotto i cinque euro resta solo la bottiglia, il buono è totalmente sparito e del vino c’è soltanto traccia. Quindi un buon bere ha il suo costo e sotto quel costo c’è solo l’illusione del bere buono. Poi esistono i vini e le bottiglie delle grandi occasioni: cinquanta, settanta e anche cento e passa euro per bere in una cena che non è e non deve essere la solita cena…

Oltre nessuno va, se non nei film e nell’universo dei bagordi dei ricchi sfondati. Però ci sono, eccome se ci sono, vino e relative bottiglie che forse se li hai non li berrai mai. Perché? Perché valgono un sacco di soldi. Un sacco quanti?

Un Henri Jayer Richebourg Gran Cru Cote de Nuits francese vale….indovinate…13.724 euro.

Un Domaine de la Romanee-Conti Gran Cru Cote de Nuits sempre francese vale 12.015 euro.

Un Henri Jayer Cros Parantoux Vosne Romanee (Francia) vale 8.020 euro

Il tedesco Egon Muller Scharzhof Riesiling vale 6.021 euro

Il più economico della top ten dei vini mondiale, il Domaine Jean Louis Chave Ermitage Cuvee Cathelin Rhone francese vale 3.707 euro.

La Stampa nell’articolo di Roberto Fiori li chiama “Vini da cassaforte”.

E i più costosi vini italiani quali sono? Bruno Giacosa Collina Rionda Barolo 1993: vale 929 euro.

Ornellaia Vendemmia d’Artista Special Edition Bolgheri, 682 euro.

Barolo Giacomo Conterno Monfortino: 618 euro.

Massetto Toscana 616 euro.

Falletto di Bruno Giacosa Barolo 595 euro.

Giuseppe Quintanelli Amarone di Valpolicella 563 euro.

Biondi Santi Tenuta il Greppo Brunello di Montalcino 505 euro.

Giacomo Conterno barolo 471 euro.

Case Basse di Gianfranco Soldera Brunello di Montalcino 430 euro

Roagna Crichet Paje Barbaresco 402 euro.

Domanda da ignorante di enologia e però…ma Il Sassicaia perché non è in elenco? Lo consideriamo un principe dei vini a buon mercato visto che le annate migliori te lo porti a casa con 250 euro a bottiglia? Là, dalle parti del Sassicaia deve essere il confine tra ciò che si beve o si mette in cantina e ciò che si mette in cassaforte.