Cremona: violentate 2 minorenni, arrestati 3 giovani

Pubblicato il 26 Gennaio 2011 20:23 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2011 21:01

CREMONA – Due sedicenni di Cremona sono state violentate, lo scorso novembre di notte, nell’abitacolo di un’auto ferma in un parcheggio a Monticelli d’Ongina nel Piacentino, da tre giovani arrestati, nelle scorse ore, dalla polizia. Tutti sono stranieri. Le ragazze sono state contattate su Facebook per una serata in discoteca, ma sono finite in balia di un ragazzo di neanche vent’anni e di due diciassettenni.

I presunti violentatori sono stati arrestati nelle scorse ore sulla base di due ordinanze firmate rispettivamente dai giudici della Procura della Repubblica di Piacenza e dai loro colleghi della procura presso il Tribunale dei Minori di Bologna. Le due adolescenti e i tre giovani risiedono a Cremona.

Poichè la violenza si è consumata a Monticelli i provvedimenti sono stati presi dall’autorità giudiziaria emiliana. La vicenda è stata spiegata – nei tratti essenziali, la nazionalità non è stata resa nota – dal vice questore aggiunto di Cremona, Sergio Lo Presti, nel corso di una conferenza stampa in Questura.

Dopo un primo contatto tra una delle due ragazze – entrambe ospiti di una casa protetta di Cremona -, le due sedicenni e i tra ragazzi hanno iniziato a comunicare tramite Facebook. I cinque ragazzi hanno deciso di passare una serata in discoteca a Brescia. Ma anziche’ portarle nel locale, i giovani si sono fermati nel parcheggio: hanno cercato di avere dei rapporti sessuali con le sedicenne e alla loro opposizione le hanno stuprate.