Uccise in quanto donne: nel 2010 sono state 115

Pubblicato il 23 Novembre 2010 13:08 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 14:04

Sono 115 le donne uccise in Italia nel 2010 a causa di violenza da parte degli uomini. Il dato è emerso da una ricerca condotta dalle volontarie della Casa delle donne di Bologna, che definiscono tali vittime ”donne uccise in quanto tali”.

Secondo l’indagine, diffusa in vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, negli ultimi anni si è registrato un costante aumento dei femminicidi: 101 nel 2006, 107 nel 2007, 112 nel 2008 e 119 nel 2009.

L’allarme riguarda, in particolar modo, la violenza domestica perché le relazioni famigliari e tra i sessi risultano essere quelle di maggior pericolo per la donna: nello scorso anno i responsabili degli omicidi sono stati i mariti per il 36% dei casi, i conviventi o partner per il 18%, gli ex compagni per il 9% e parenti per il 13%.

La ricerca evidenzia, infine, che nel 2009 le donne vittime di femminicidio sono di nazionalità italiana per il 70,8% dei casi come sono per la maggior parte italiani, (76%) i loro assassini.