Cronaca Italia

Virginio Zedde, fantino del Palio, arrestato a Siena per droga ed estorsione

Virginio Zedde, fantino del Palio, arrestato a Siena per droga ed estorsione

Il Palio di Siena (Foto Lapresse)

SIENA – Trafficavano droga e minacciavano con violenza chi non riusciva a pagare la fornitura: con queste accuse sono state arrestate 14 persone a Siena. Nove sono in carcere, le altre cinque ai domiciliari. Sono accusate di aver gestito un traffico di cocaina dalla Campania alla Toscana. Tra gli arrestati c’è anche Virginio Zedde, detto Lo Zedde, fantino del Palio di Siena.

Le indagini, durate circa un anno, hanno permesso di individuare il canale di approvvigionamento della cocaina che dalla provincia di Napoli veniva poi immessa in Toscana  attraverso una rete di spacciatori. Nelle indagini sono emerse una serie di estorsioni, con minacce gravi e metodi violenti, nei confronti di alcuni piccoli imprenditori che non riuscivano a pagare i debiti per l’acquisto della droga.    

Zedde, ora ai domiciliari, aveva esordito in Piazza del Campo il 16 agosto 2005 per i colori della contrada della Chiocciola, e ha corso l’ultimo Palio a Siena il 2 luglio 2010 nel Bruco. Figlio d’arte (il padre è Antonio Zedde detto Valente, fantino degli anni ’70, vittorioso in due circostanze a Siena, e il fratello è Giuseppe Zedde detto Gingillo, anche lui fantino) Zedde è l’unico della sua famiglia a non aver mai centrato una vittoria sul tufo senese. Nella sua carriera anche partecipazioni ai palii di Fucecchio (Firenze), Buti (Pisa), Piancastagnaio (Siena) e Asti.

To Top