Virus West Nile, morto un anziano a Lugo di Romagna (Ravenna)

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 agosto 2018 10:23 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2018 10:23
Virus West Nile, morto un anziano a Lugo di Romagna (Ravenna)

Virus West Nile, morto un anziano a Lugo di Romagna (Ravenna)

RAVENNA – Il virus West Nile fa un’altra vittima. Un uomo di 85 anni di Lugo di Romagna (Ravena) [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] è morto lunedì 20 agosto. Il suo era stato uno dei primi casi registrati nella provincia di Ravenna.

All’anziano, con varie patologie anche gravi, la malattia era stata diagnosticata dopo una febbre persistente. Era stato dunque trasferito nel reparto di terapia intensiva.

Si tratta del secondo decesso da West Nile nella provincia di Ravenna: il primo, quello di una donna di 87 anni del comprensorio faentino anche lei con patologie pregresse, risale a qualche giorno fa.

In tutto sono nove i casi diagnosticati dall’Ausl Romagna per la provincia di Ravenna, quasi tutti concentrati nell’entroterra tra ultrasessantenni debilitati da precedenti patologie. A Ferrara, invece, si è registrato un nuovo caso e sono nove i ricoverati, mentre tra luglio e agosto sono state tre le morti.

In Veneto, la regione più colpita, ad oggi sono 105 i casi confermati di infezione nell’uomo dal virus West Nile, trasmesso dalla zanzara Culex Pipiens. Di questi, 34 si sono evoluti nella forma neuroinvasiva, con cinque decessi, tutti avvenuti in persone anziane o con gravi patologie pregresse.

Gli scienziati fanno notare che si tratta in realtà di un virus dalle conseguenze limitate. In circa un caso su mille la malattia può essere particolarmente grave per l’insorgenza di manifestazioni neuro invasive, specie in soggetti anziani o debilitati da altre patologie croniche. Nell’essere umano l’infezione può essere asintomatica, in oltre l’80% dei casi, o presentarsi come sindrome febbrile (cefalea, dolori muscolari e possibile eruzione cutanea).