Vidatox, il veleno di scorpione anti-cancro in Italia: sequestrati 600 flaconi

Pubblicato il 1 agosto 2012 14:22 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2012 14:22

BARI – Centinaia di flaconi di Vidatox, il presunto farmaco anti-tumorale ricavato dal veleno di scorpione e vietato in Italia, sono stati sequestrati nel porto di Bari. I flaconi, circa 600, erano in possesso di un cittadino albanese sbarcato a Bari dalla motonave “Adriatica”, proveniente dall’Albania. L’uomo era a bordo di un pullman turistico in viaggio per il Nord Italia.

Il Vitadox viene prodotto dal veleno dello scoprione azzurro e venduto a Cuba. Viene usato per le sue presunte proprietà anti-tumorali.

La sostanza sarebbe efficace in alcune delle più pericolose forme di tumore, dal colon al cervello, passando per i polmoni e la prostata. Del prodotto si parla dal 1985, quando il biologo cubano Misael Bordier scoprì le proprietà antitumorali del veleno di una specie particolare di scorpione che vive solo a Cuba: lo scorpione azzurro.

Alimentato regolarmente in laboratorio e sottoposto ad una forte scossa elettrica, questo scorpione produce due o tre gocce di veleno al giorno, la base per il farmaco che poi viene diluito in acqua.