Vittore Pecchini, il preside del liceo Marco Polo si è tolto la vita con un mix di farmaci

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2019 9:24 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2019 9:24
Vittore Pecchini, il preside del liceo Marco Polo si è tolto la vita con un mix di farmaci

Vittore Pecchini, il preside del liceo Marco Polo si è tolto la vita con un mix di farmaci

ROMA –  Vittore Pecchini, preside del liceo “Marco Polo” di Venezia, si è tolto la vita nel tardo pomeriggio di sabato 25 maggio. Pecchini aveva 57 anni.

A dare l’allarme era stata la compagna. I soccorsi, dopo la telefonata, erano immediatamente intervenuti all’interno del camper di Pecchini parcheggiato all’angolo fra Lungomare D’Annunzio e via Francesco Duodo a San Nicolò, poco lontano dalla sua abitazione. Ma quando gli operatori del 118 sono riusciti a raggiungerlo, racconta il “Gazzettino”, le condizioni di Pecchini sono apparse subito gravi

Il preside, quindi, al contrario di quanto si era pensato in un primo momento non sarebbe morto per un infarto ma per un mix, letale, di farmaci.

Il preside, che dirigeva anche altri istituti oltre al “Marco Polo”, si è quindi tolto la vita.

“Perdiamo, purtroppo, un ottimo dirigente. Il professor Vittore Pecchini ha lasciato un segno al Lido. Con lui abbiamo iniziato e portato avanti il nuovo regolamento scolastico per l’istituto comprensivo Franca Ongaro che poi quest’anno abbiamo portato a conclusione con il suo successore”. Queste le parole del presidente del consiglio d’istituto Andrea Bodi. Fonte: Il Gazzettino.