Vittorio Feltri: “Quirinale? 250mila euro sono pochi per me”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2015 15:04 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2015 15:05
Vittorio Feltri: "Quirinale? 250mila euro sono pochi per me"

Vittorio Feltri: “Quirinale? 250mila euro sono pochi per me”

ROMA – Vittorio Feltri non avrebbe vissuto bene i panni di presidente della Repubblica, carica alla quale era stato candidato (e votato) da Lega e Fratelli d’Italia. Il motivo è squisitamente economico: “Il reddito era un ostacolo – ha detto il giornalista a La Zanzara su Radio 24 -. Per me 250mila euro non sono sufficienti”.

“Sarei stato spesato di tutto punto – dice Feltri – ma indubbiamente 250mila euro non bastano alle mie esigenze, tra le quali ci sono quelle del superfluo. Ha ragione Sallusti a dire che si guadagna troppo poco, anche se mi fa piacere guadagnare più di lui. Mi piacerebbe diventare socio di Caprotti – dice Feltri – e trasformare il palazzo del Quirinale in un bellissimo centro commerciale. Finalmente sarebbe stato utile agli italiani. Tutti quegli spazi sono sprecati. Basterebbe un quadrilocale di 200 metri. I corazzieri li mettevo alla cassa così le massaie non avevano neanche la tentazione di rubare”.