Vittorio Zucconi e la Roma del NYT: “Marino non capisce quel che i romani sanno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2015 8:33 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2015 8:39
Vittorio Zucconi e la Roma del NYT: "Marino non capisce quel che i romani sanno"

La prima pagina del New York Times con la spazzatura in strada a Roma

WASHINGTON – Roma sporca, con i mezzi pubblici che non passano mai, traffico 24 ore su 24, criminali dietro l’angolo: il ritratto fatto dal New York Times pochi giorni fa rispecchia una realtà che moltissimi romani conoscono da tempo. A far male, quindi, non è tanto la notizia in sé, quanto l’orgoglio ferito. E’ quanto sottolinea il cronista di Repubblica Vittorio Zucconi in un video pubblicato sul sito del giornale. 

Nell’articolo del New York Times si parla di una città

“abbandonata a se stessa, sporca, pericolosa, infestata dal crimine, invivibile, caotica, affidata a un sindaco “onesto ma imbelle e isolato”.

E questo è il punto sottolineato da Zucconi: l’articolo

“non scalfisce affatto il bronzo del sindaco Marino che imperturbabile licenzia la descrizione del naufragio di Roma attribuendola «a giornalisti, non a romani», forse trascurando i sondaggi che lo demoliscono. E gli umori ferini degli ormai non molti romani de Roma superstiti che vivono quotidianamente la deriva della capitale”.

Dopo l’articolo pubblicato in prima pagina il quotidiano americano ha anche lanciato su Twitter una richiesta a chi vive a Roma: “Vivete a Roma? Raccontateci la vostra esperienza con i servizi e la qualità della vita lì”. E le risposte negative fioccano…