Viviana Parisi, i periti trovano una traccia sul finestrino dell’auto. E’ di Gioele?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Settembre 2020 12:25 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2020 12:25
Viviana Parisi e Gioele, Daniele Mondello: "Arriverò pure a morire per la verità"

Viviana Parisi e Gioele, Daniele Mondello: “Arriverò pure a morire per la verità”

Viviana Parisi, i periti trovano una traccia sul finestrino dell’auto. E’ di Gioele?

I periti hanno trovato una traccia sul finestrino dell’auto di Viviana Parisi e del piccolo Gioele.

A parlarne è il giornale di Sicilia. Giornale di Sicilia che spiega che in queste ore stanno emergendo nuovi dettagli sull’incidente stradale che ha coinvolto Viviana e Gioele. Viviana e Gioele che poi sono stati trovati morti nelle campagne circostanti.

Di che traccia parliamo?

Spiega il quotidiano:

“Sul finestrino anteriore, lato passeggero, è stata trovata una traccia, adesso gli esami dovranno stabilire se appartenga a Gioele o meno.

La Opel grigia guidata da Viviana, dopo aver imboccato la galleria di Pizzo Turda, un tunnel di 356 metri, al chilometro 117 dell’autostrada A 20, in direzione Palermo, all’altezza di Caronia, si è scontrata con un furgone bianco che procedeva sulla corsia di destra”.

“Possiamo stimare – precisa l’ingegnere Giuseppe Monfreda, consulente della famiglia Parisi – che la vettura procedesse a 100 km orari ed il furgone a 80-90 km, per qualche tempo i due veicoli sarebbero rimasti agganciati tra loro”. 

I legali della famiglia Parisi intanto continuano ad escludere l’ipotesi del suicidio.

Voglio chiarire il fatto che noi escludiamo l’ipotesi che Viviana si sia suicidata anche per elementi che ci vengono dagli ultimi controlli, cioè che non ci sono tracce di sangue su pilone, né tracce di Viviana”.

A dirlo l’avvocato Claudio Mondello legale di Daniele Mondello marito di Viviana Parisi e padre di Gioele.

“Dagli elementi in nostro possesso, dunque – prosegue Mondello – non si può in nessun modo avvalorare l’ipotesi che si sia gettata o sia scivolata salendo sul pilone”. (Fonti: Ansa, Il Giornale di Sicilia).