Vulcano, spiaggia dei vip “sabbie nere” inghiottita dal mare

Pubblicato il 11 aprile 2013 14:06 | Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2013 14:09
Vulcano, spiagga dei vip "sabbie nere" inghiottita dal mare

Un’immagine della spiaggia Sabbie Nere a Vulcano

MESSINA – “Sabbie nere“, la spiaggia più esclusiva dell’isola di Vulcano, non esiste più: è stata inghiottita dal mare. Si va ad aggiungere ad una situazione che alle Eolie è preoccupante: molte le spiagge sparite negli ultimi anni. Dopo Papisca (celebre ex spiaggia bianca di pomice), Porto delle Genti, Marina Lunga, Pollara, Rinella, adesso è toccato alle sabbie nere di Vulcano.

Giuseppe Muscarà, che abita a Vulcano, lancia l’allarme: “Buona parte della spiaggia è stata cancellata dal mare e rischia di aggredire gli alberghi a ridosso. E’ in pericolo anche un complesso residenziale sorto da qualche anno,  ha scritto Muscarà in un appello lanciato alle autorità nazionali, regionali, provinciali e locali. Dobbiamo fare qualcosa non possiamo rimanere con le mani in mano di fronte a tale scempio. Il mare ha inghiottito buona parte della spiaggia durante l’inverno e sarebbe il caso di avviare un intervento urgente per proteggere quel che rimane dell’arenile”.

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Nino Bartolotta, nei prossimi giorni si recherà a Vulcano per verificare di presenza lo stato in cui si trovano le spiagge nere.

5 x 1000