William Klinger, storico italiano freddato a New York. Indagò su polizia di Tito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Febbraio 2015 17:08 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2015 17:18
William Klinger

William Klinger

NEW YORK – È stato freddato in pieno giorno tra le strade di New York lo storico italiano William Klinger, originario di Fiume, noto per i suoi studi sulla questione fiumana, sulla prima e seconda guerra mondiale e soprattutto per la sua ultima opera, edita nel 2012: “Il terrore del popolo: storia dell’Ozna, la polizia politica di Tito”. Lo storico è stato ucciso sabato, intorno alle 14.30 locali, nelle vicinanze dell’Astoria Park. Come una vera è propria esecuzione Klinger è stato freddato con un colpo alla testa. L’uomo accusato della morte di William Klinger, di cui ancora non si conosce l’identità, è stato arrestato. Lo comunica il New York Police Department su Twitter.

“Era stato chiamato da un’Università ed il suo viaggio sarebbe durato circa due mesi! racconta  Ilaria Rocchi, caporedattore del quindicinale Panorama contattata dal Corriere della Sera – “ci eravamo salutati una decina di giorni fa, prima della partenza”.