Windjet, a rischio 300.000 passeggeri. Passera convoca l’azienda e Alitalia

Pubblicato il 11 agosto 2012 12:20 | Ultimo aggiornamento: 11 agosto 2012 19:25

windjetROMA – Trecentomila passeggeri, che hanno già acquistato biglietti per voli Windjet, rischiano di rimanere a piedi, oltre che fregati. La compagnia low cost siciliana, sull’orlo del fallimento, non ha infatti raggiunto l’accordo con Alitalia per fondersi e salvarsi e ora l’Enac, come aveva anticipato, gli blocca gli aerei. Così tutti quelli che avevano prenotato un volo con la Windjet da qui a ottobre, ovvero 300mila passeggeri, non potranno partire. Almeno con la compagnia che avevano scelto.

Per questo il ministro dei Trasporti e dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, ha convocato WindJet e Alitalia per martedì 14 agosto, per fare il punto ”sull’improvvisa e inaspettata interruzione di una trattativa rispetto alla quale il Governo aveva ricevuto informazioni di un esito positivo”.

Al tavolo, che affronterà anche la questione occupazionale, saranno presenti Enac, le organizzazioni sindacali e le competenti istituzioni ed enti locali. In una nota il ministero dello Sviluppo economico scrive che i suoi tecnici ”sono in costante contatto con Enac, allo scopo di ricercare e supportare soluzioni adeguate per i passeggeri in difficoltà a causa dello stop della trattativa” tra Alitalia e Wind Jet.

Intanto per aiutare i passeggeri l’Enac ha istituito un’unità di crisi per coordinare con le altre compagnie aeree (Alitalia, Meridiana, Blu Panorama) la riprotezione dei passeggeri Windjet, con un piccolo supplemento. Pagando un po’ di più, quindi, si potrà partire lo stesso appoggiandosi ad altre compagnie. L’Enac, inoltre, ha istituito il Numero Verde 800 898 121 per fornire ai passeggeri indicazioni sulla situazione e sui propri diritti.

Già l’11 agosto si sono visti i primi effetti della trattativa non andata a buon fine: due voli della WindJet sono partiti in ritardo in mattinata per Palermo e Catania e altrettanti cancellati nella sera. E’ invece partito con 43 minuti di ritardo il volo Windjet Venezia-Catania. Originariamente previsto in decollo dal ‘Marco Polo’ di Tessera alle 9 del mattino, l’aereo diretto nella città siciliana è effettivamente partito alle 9.43.

Il presidente dell’Enac, Vito Riggio ha parlato della vicenda, sottolineando che “Windjet sa bene di non potere fare fronte agli impegni assunti e questa è una cosa molto grave, sia dal punto di vista industriale, per le 500 persone che ci lavorano, sia per i collegamenti Nord-Sud, sia per i passeggeri che si trovano in queste situazione”.

Il fallimento definitivo della trattativa tra Alitalia e WindJet è arrivato il 10 agosto. E’ stata la stessa Alitalia ad annunciarlo con un comunicato in cui stigmatizzava il mancato arrivo delle condizioni chieste alla società siciliana nei tempi stabiliti. Ed elencava la lunga cronologia della vicenda, iniziata il 25 gennaio e durata fino al 9 agosto, per un’aggregazione a cui Alitalia si era detta disponibile nonostante le penalizzanti, a suo dire, clausole imposte dall’Antitrust.

Secondo WindJet, le condizioni per chiudere l’accordo entro il 27 luglio e le richieste poste dall’Alitalia ”erano state pienamente soddisfatte”. Per questo secondo WindJet Alitalia dovrà spiegare ”innanzi alle competenti autorità giudiziarie, i motivi per cui non ha inteso dare luogo al closing”. Secondo la compagnia aerea, inoltre, Alitalia deve ”assumersi appieno le responsabilita’ di tale differimento”.

Meridiana Fly-Air Italy ha fatto sapere che da domenica 12 agosto inaugurerà nuovi voli da e per l’aeroporto di Catania offrendo sul proprio sito web tutta la capacità a tariffe comprese tra 82 e 86 euro. In particolare sono stati potenziati i collegamenti già esistenti su Torino, Milano Linate e Verona, e sono stati aggiunti nuovi collegamenti su Bologna e Roma Fiumicino. Il programma completo dei voli aggiuntivi di Meridiana Fly-Air Italy su Catania, Torino, Linate, Bologna e Verona è disponibile sul sito www.meridianafly.com oppure www.airitaly.it. E’ possibile acquistare i biglietti anche alle biglietterie aeroportuali.

Anche Alitalia contribuirà a riproteggere i passeggeri Wind Jet con due nuovi voli che inizieranno ad operare da domenica notte sulle tratte Torino-Catania e aumenterà le frequenze su Torino-Palermo. Il nuovo volo da Catania arriverà a Torino all’una e ripartirà all’ 1.50. Il volo da Palermo arriverà a Torino alle 00.45 e ripartirà alle ore 1.35.

Alitalia ha fatto sapere che i passeggeri di Wind Jet il cui volo sia stato cancellato possono viaggiare con Alitalia e Air One a tariffe fisse e agevolate. La compagnia ha anche detto che dal 12 agosto i passeggeri appiedati verranno soccorsi con venti voli speciali al giorno in più in orari notturni. I biglietti a tariffa fissa sono soggetti a disponibilità di posti e possono essere acquistati presentando un biglietto Wind Jet emesso prima del 10 agosto.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other