Xylella. Ue, Andriukatis, ”Bisogna abbattere gli ulivi ammalati”

Pubblicato il 20 luglio 2015 19:27 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2015 19:27
Ulivi ammalati

Ulivi ammalati

LECCE – “Ci sentiamo molto vicini alla Puglia, siamo pronti a sostenere la sua economia. Ma quello che ho visto oggi mi preoccupa. É una situazione che può espandersi, contagiare altre varietà. Abbiamo perso molto tempo e ogni giorno si mettono gli ulivi a rischio. Bisogna abbattere gli ulivi ammalati per salvare gli altri”.

Lo ha detto il commissario Ue alla Sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis parlando ai giornalisti a conclusione della riunione in prefettura a Lecce sull’emergenza Xylella.

“Il focolaio di Oria per ora é l’unico fuori dalla provincia di Lecce – ha aggiunto – ma il rischio che la malattia possa avanzare é reale. Gli ulivi fanno parte del patrimonio della Puglia, per il Salento sono importanti come le sue chiese barocche”.

“Abbiamo perso molto tempo e ogni giorno si mettono gli ulivi a rischio – ha concluso – bisogna abbattere gli ulivi ammalati per salvare gli altri. Un messaggio deve essere chiaro, bisogna agire tutti insieme, magari attraverso un protocollo d’intesa”.