Yara Gambirasio, Massimo Bossetti scriveva su Fb: “Ti fanno male? Passaci sopra”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2014 22:30 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2014 0:29
Massimo Giuseppe Bossetti

Massimo Giuseppe Bossetti

MILANO – “Perdona sempre chi ti ha fatto del male… passaci sopra”. E’ la didascalia di una delle ultime foto postate su Facebook da Massimo Giuseppe Bossetti, l’uomo fermato per l’omicidio di Yara Gambirasio. Sotto la scritta, sarcastica, un mezzo che asfalta una strada da cui spuntano un paio di piedi…

Occhi celesti che guardano fisso in camera e un sorriso appena accennato. Massimo Bossetti su Facebook pubblica foto di animali e della sua famiglia, inclusa una foto che ritrae sua moglie accanto ai suoi tre figli: “Ecco i miei veri amori”.

Poi numerose vignette che, rilette oggi, lasciano un po’ l’amaro in bocca: “Ti giudicheranno sia se ti comporti bene o se ti comporti male – si legge in una – quindi fottitene. Vivi come ti pare e non dare importanza a nessuno”.

Sul social network il possibile “Ignoto 1” è attivo dal 2009: scrive di essere nato a Clusone, com’è vero, e di vivere a Michigan City, e questa è solo una fantasia. Nell’anno dell’iscrizione la sua attività è ridottissima. Scompare poi dal 2010 – anno dell’omicidio di Yara – fino al 2012.

A febbraio del 2013 posta le foto delle vacanze con la famiglia al mare, quattro scatti in tutto: la moglie – in una sola immagine – e i tre figli sulla spiaggia al tramonto, sullo sfondo gli ombrelloni chiusi. Poi i bambini sul lungomare di notte e, ancora, lui assieme a una figlia, al sole.

Lo stesso giorno, Bossetti pubblica anche l’album degli animali di casa: 10 immagini. Due gatti, due cani e perfino un coniglio abitano nella villetta dove il presunto omicida è stato fermato dai carabinieri del Ros. Veri e propri componenti della famiglia che dormono nello stesso letto assieme ai figli e si accomodano sui divani dove, col musetto soddisfatto, vengono immortalati.

Il 2 dicembre del 2013 – sempre stando alle informazioni su Facebook – Bossetti si sposa. Neppure uno scatto di quell’evento mentre abbondano le immagini della “mia piccola”, la cagnolina di casa che aspetta dei cuccioli. L’attesa finisce il 27 ottobre, quando vengono presentati i due nuovi arrivati, due cagnolini definiti “dolcissimi”, ritratti anche l’antivigilia di Natale con una delle figlie.

Non mancano poi uno scatto osé di una ragazza discinta in motocicletta, qualche foto di Bossetti, sempre con quel suo sguardo un po’ triste. L’immagine più recente, in bianco e nero, è di un cucciolo di cane che poggia la zampina sulla mano di un uomo. “Se porgi la mano ad un animale – c’è scritto – lui avrà solo un modo per dirti grazie: semplicemente ti amerà”.

Fuori da Facebook, però, c’è la vita vera. E tutta un’altra storia, ancora da decifrare.

Le foto del presunto assassino (via Facebook)

Le foto del caso Yara