Yara Gambirasio salita su auto di Massimo Giuseppe Bossetti. L’ipotesi dei Ris

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Luglio 2014 10:41 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2014 10:42
Yara Gambirasio salita su auto di Massimo Giuseppe Bossetti. L'ipotesi dei Ris

Yara Gambirasio salita su auto di Massimo Giuseppe Bossetti. L’ipotesi dei Ris (foto Ansa)

BERGAMO – Yara Gambirasio potrebbe essere salita sull’auto di Massimo Giuseppe Bossetti. Gli agenti dei Ris hanno raccolto ogni elemento dalla sua Volvo, peli, capelli, per vedere se spunta fuori il DNA della piccola Yara.

Oltre all’auto di Bossetti sarà analizzato l’interno di un furgoncino che è entrato tra i sospetti dopo che il fratellino di Yara confessò ai carabinieri che la sorella gli aveva detto di avere paura di un veicolo che ogni volta che la incontrava rallentava e la guardava male. Il sospetto è che l’uomo possa essere Bossetti, ma per avere conferme servono i riscontri delle analisi.

Secondo i carabinieri anche a distanza di tre anni l’auto può dire molto sul caso. Ci sono fibre che trattengono peli e capelli e il sangue non è facilmente lavabile. Secondo le autorità, quini, se Yara salendo in auto avesse lasciato in qualche modo tracce del suo DNA, non sarebbe così improbabile ritrovarlo.

“Non è escluso che anche dopo 4 anni si possano trovare tracce che possano ancora parlarci del caso”. Lo ha dichiarato Giorgio Portera, consulente della famiglia di Yara Gambirasio. “Non possiamo permetterci di perdere ogni minima traccia che possa rafforzare il quadro probatorio – ha proseguito il tecnico -. Nei prossimi giorni le analisi proseguiranno, e gli esiti verranno comunicati alle parti. Questo è un accertamento doveroso”.

In merito alle discusse affermazioni di Fabio Buzzi sulla presenza di peli di Bossetti sul corpo di Yara, inizialmente rilasciate e poi rettificate dall’interessato, Giorgio Portera non si è sbilanciato: “Gli accertamenti sono in corso e l’esito lo comunicherò alla famiglia Gambirasio”.