Yara Gambirasio “è viva in un casolare”. Lettera di una medium alla mamma

Pubblicato il 19 Dicembre 2010 18:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2010 19:03

Una lettera indirizzata a Paola Gambirasio, madre di Yara, la tredicenne scomparsa da tre settimane a Brembate di sopra (Bergamo, e contenente il messaggio di un medium e’ stata sequestrata al centro di meccanizzazione postale di Genova dai carabinieri. Ne dà notizia il Secolo XIX.

Secondo quanto appreso, la busta bianca e senza un indirizzo preciso (recava la scritta ‘Brembate di Sopra’) era destinata a “Paola Gambirasio madre di Yara”. L’addetto allo smistamento, riconosciuto il nome della ragazza sulla busta, ha spontaneamente chiamato i carabinieri e ha consegnato la missiva. All’interno, i militari hanno trovato un foglio nel quale è stata tracciata una scrittura incerta e, sotto, l’interpretazione di quanto scritto sopra con una grafia decisamente migliore.

Nel messaggio, il sedicente medium indica un “casolare in provincia di Bergamo” e asserisce che ”la ragazza è viva e si trova in compagnia di altre ragazzine”.

Secondo gli inquirenti, non è la prima missiva di sedicenti sensitivi che viene allegata al fascicolo d’indagine sulla scomparsa della ragazza.