Yara. Laura Bossetti, giallo delle aggressioni, per investigatori mai avvenute

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 febbraio 2015 1:40 | Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2015 0:30
Yara. Laura Bossetti, giallo delle aggressioni, per investigatori mai avvenute

Yara. Laura Bossetti, giallo delle aggressioni, per investigatori mai avvenute

BERGAMO – Quattro aggressioni denunciate ma nessuna, secondo gli investigatori, reale. Non c’è stata alcuna aggressione a Laura Bossetti, la sorella di Massimo Bossetti, il muratore di Mapello accusato di aver ucciso Yara Gambirasio. E’ quanto emerge dagli atti dell’inchiesta chiusa ieri nei confronti del muratore, nei quali a proposito delle quattro presunte aggressioni denunciate dalla donna (una alla fine dello scorso agosto, due a settembre, l’ultima alla fine di gennaio 2015) si sostiene che nulla di tutto ciò è avvenuto.

Gli investigatori lo sostengono in base alle immagini riprese dalle telecamere installate nei luoghi dove la donna ha asserito di essere stata aggredita e anche, in un caso, dalle dichiarazioni e dai referti dei medici dell’ospedale dove si è recata, sostenendo di aver avuto addirittura alcune costole rotte. In questo caso, secondo le informazioni, la donna sarebbe giunta al pronto soccorso “senza alcun graffio”.