Yara, un’altra lettera indica il cantiere: stavolta ci sono molti dettagli

Pubblicato il 23 Gennaio 2011 21:26 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2011 21:32

Yara Gambirasio

Ancora una lettera agita gli investigatori a Brembate Sopra, la cittadina da cui Yara Gambirasio è scomparsa il 26 novembre scorso. E’ diversa da quella arrivata qualche settimana fa, che genericamente indicava un cantiere della zona dove indirizzare le ricerche. Indica ancora una volta il cantiere di Mapello e lo fa aggiungendo molti dettagli.

Una quarantina di righe in tutto, la missiva è arrivata al comandante provinciale dei carabinieri di Bergamo e diffusa per conoscenza ad alcune testate giornalistiche locali.

Chi scrive dice di essere un pregiudicato già arrestato dalla polizia, un “soggetto a rischio che non sopporta gli schifosi che fanno male ai ragazzini”. Dice che le ricerche devono concentrarsi nel cantiere del “nuovo supermercato”, che un investigatore privato impegnato nelle indagini sarebbe “ostacolato”.

Dice ancora poter dare dettagli sul caso di Pietro Camedda, militare vercellese scomparso misteriosamente dalla caserma Passalacqua di Novara nell’estate del 1984. L’uomo conclude la lettera dicendo: “Non sono nè un pazzo nè un mitomane. Voglio solo darle una mano a far tornare a casa questa bambina. Anche se non mi credete cosa vi costa cercare?”.