Yara, vigilia di Natale senza di lei: ma le ricerche non si fermano per le feste

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 19:51 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2010 21:14

Yara Gambirasio

Non si fermeranno neanche a Natale le ricerche della tredicenne Yara Gambirasio, scomparsa ormai da quasi un mese e sulla cui sorte il lavoro degli investigatori sembra non aver ancora imboccato una pista concreta. Le squadre di ricerca non hanno mai smesso si setacciare tutto il Bergamasco da quel pomeriggio del 26 novembre in cui Yara e’ scomparsa dal palazzetto dello sport di Brembate sopra, a circa 700 metri da casa sua, dove non ha mai fatto ritorno.

Le ricerche non hanno lasciato nulla di intentato, tra il ritrovamento di vari oggetti che, però, non sono mai risultati riconducibili alla giovane promessa della ginnastica ritmica. Nelle ultime ore si è predisposto un programma di battute anche per sabato e domenica, i giorni di Natale e Santo Stefano. Vi parteciperanno, oltre a polizia e carabinieri, anche le squadre di volontari della Protezione civile, Guardia forestale e alpini. Polizia, Guardia forestale e polizia provinciale, che da alcuni giorni hanno la loro base operativa a Zogno, cercheranno soprattutto in Valle Brembana, mentre i carabinieri si concentreranno nei dintorni di Brembate Sopra e nelle zone a sud del paese.

Si cercherà anche in zone già controllate, come è accaduto nei giorni scorsi. Dal punto di vista investigativo si continua a lavorare su tutte le ipotesi, anche se molte sono già state scartate: in particolare, quella della ritorsione ai danni della famiglia per questioni legate al lavoro del padre di Yara. Pista sfumata, cosi’ come sono state coltivate, senza esito almeno per questi 27 giorni, anche quella del possibile maniaco e dello scambio di persona. Quelle che certo non sono mancate in questi sono state le manifestazioni di solidarietà nei confronti di papà Fulvio, mamma Maura e i tre fratelli di Yara.

In paese si sono succedute veglie di preghiera, momenti di raccoglimento. Anche all’ antivigilia di Natale, quando e’ stata organizzata una fiaccolata da parte dei residenti di via Rampinelli, dove vive la famiglie della tredicenne, e delle limitrofe via Morlotti, Ravasio Sorte e Tresolzio. Il tragitto scelto per la fiaccolata quel tragitto di 700 metri tra la casa di Yara e il palazzeto dei misteri, da cui la ragazza e’ scomparsa poco dopo le 18,30 del 26 novembre. Anche a Bolgare, paese nei pressi di Brembate, la tradizionale veglia in attesa del Natale e’ stata dedicata proprio alla ragazzina scomparsa.