“Lo yoga è una pratica di magia”: sacerdote bacchetta i parrocchiani

Pubblicato il 7 Dicembre 2011 15:43 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2011 15:48

ROVIGO -''Metto in guardia contro quanti si affidano a pratiche di medicina orientale come shiatsu o yoga'': cosi' ha tuonato dalle colonne del bollettino parrocchiale, il prete di Grignano Polesine don Carlo Marcello da poco trasferito a Villadose. Dopo una spiegazione tecnica sul metodo di massaggio fatto con la pressione sulle mani, il sacerdote scrive: ''qui siamo nel campo della superstizione o magia, e lo yoga non e' compatibile con Cristo''.

Ad un passo sulla pericolosita' delle mode new age, don Carlo affianca una considerazione: ''non voglio intralciare l'attivita' di nessuno, ma di fronte a Dio ho una responsabilita': percio' vi sconsiglio di accedere a queste pratiche''.

Contattato al telefono aggiunge: ''abbiamo avuto notizie di situazioni poco piacevoli a seguito di trattamenti nei quali si sono verificate invocazioni a divinita' o entita' lontane dalla religione non cristiana. Con questo non voglio dire che tutto cio' che non e' cristiano non e' buono. Ma devo suggerire ai miei parrocchiani di stare molto attenti''.