Zingonia (Bergamo): sequestrano e stuprano ragazza, 2 arresti

Pubblicato il 16 Dicembre 2010 8:13 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2010 8:34

Due marocchini di 23 e 25 anni, sospettati di aver sequestrato e violentato una giovane connazionale per una notte intera in un appartamento di Zingonia (Bergamo) sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri nel Bergamasco con le accuse di sequestro di persona e violenza sessuale. Secondo quanto è stato ricostruito dai militari, i due magrebini avrebbero trascorso alcune ore in un bar di Ciserano (Bergamo) con la loro vittima, anche lei 23enne, alla quale avrebbero poi offerto un passaggio in auto fino a Fara Gera d’Adda (Bergamo).

I due hanno invece condotto la donna in un appartamento di Zingonia, dove l’hanno tenuta segregata e violentata per molte ore. Quando si sono accorti che nel palazzo stavano entrando degli agenti di polizia locale per un controllo amministrativo, i due marocchini si sono rifugiati sul tetto del palazzo. A quel punto la donna, che nel frattempo era stata chiusa a chiave nell’abitazione, ha chiesto aiuto ed è stata liberata. I due extracomunitari sono stati scovati poco dopo in un locale del sottotetto dell’edificio e arrestati.