Zona arancione da lunedì 24 gennaio per Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 21 Gennaio 2022 16:47 | Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio 2022 9:51
Zona arancione lunedì 24 gennaio

Zona arancione da lunedì 24 gennaio per Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia (foto ANSA)

Da lunedì 24 gennaio Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia passano in zona arancione, mentre Puglia e Sardegna in giallo. E’ quanto prevede la nuova ordinanza, alla luce dei dati del monitoraggio settimanale, firmata dal Ministro della Salute, Roberto Speranza. In zona bianca restano solo Umbria, Molise e Basilicata.

Aggiornamento ore 17:14.

Zona arancione, balzo dei casi in Sardegna

In Sardegna è stata decisiva l’impennata dei ricoveri nell’ultima settimana. L’occupazione dei posti letto in area medica da parte di pazienti Covid ha infatti superato la soglia di saturazione del 15% negli ultimi due giorni, come certifica il sito istituzionale dell’Agenas. Il limite del 10% dei posti letto Covid in terapia intensiva era già stato superato dal 6 dicembre. 

Cosa cambia in zona arancione: le regole

Spostamenti: in zona arancione sono possibili gli spostamenti all’interno del proprio Comune. Gli spostamenti verso gli altri Comuni della stessa Regione e verso le altre Regioni non sono consentiti a chi non ha il Green Pass a meno di motivate ragioni di necessità (con autocertificazione). Chi ha invece il Green Pass base e quello rafforzato può muoversi liberamente all’interno della Regione e anche in altre regioni. Fanno eccezione a questa regola i comuni di 5mila abitanti per gli spostamenti verso altri Comuni entro 30km, eccetto i capoluoghi di provincia: in questo caso lo spostamento è consentito per tutti. Il servizio di scuolabus è regolarmente garantito a tutti.

Bar e ristoranti: bar e ristoranti rimangono aperti solo per chi ha il Super Green Pass e questo vale sia per la consumazione al banco che al tavolo, sia all’interno sia all’aperto.

Negozi e centri commerciali: in zona arancione l’accesso ai negozi che vendono beni o servizi alla persona è consentito a tutti i cittadini. Stessa cosa per gli uffici pubblici. L’accesso ai centri commerciali, invece, è consentito a tutti nei giorni feriali, mentre nei giorni festivi può entrare solo chi è in possesso del Super Green Pass.

Zona arancione: regole lavoro, scuola, università

Luoghi di lavoro: anche in zona arancione, come nelle altre zone di rischio, è necessario il Green pass base per accedere ai luoghi di lavoro. Chi non è in possesso di Green Pass ottenuto attraverso vaccinazione o tampone non potrà accedere.

Scuola e università: l’accesso alle scuole di ogni ordine e grado è consentito a tutti i cittadini senza distinzioni. Le cose cambiano per l’università dove, in zona arancione, l’accesso sarà consento a chi ha il Green Pass base o super.

Regole zona arancione alberghi, sci, sport

Alberghi: negli alberghi e nelle strutture ricettive (bar e ristoranti) che si trovano al loro interno, può accedere solo chi ha il Super Green Pass, che sia per usufruire dell’alloggio o dei servizi di ristorazione proposti.

Impianti/Comprensori sciistici: in zona arancione gli impianti di risalita, sia in utilizzo esclusivo che non esclusivo, sono riservati alle persone in possesso di Super Green Pass. Chi non è in possesso della certificazione verde rafforzata non potrà utilizzare gli impianti di risalita, che si tratti di funivie, seggiovie o cabinovie.

Sport/Attività motoria: l’attività sportiva all’aperto, anche in aree attrezzate e parchi pubblici, è consentita a tutti. Le attività svolte al chiuso sono invece consentite solo ai possessori di Super Green Pass. Stessa cosa per le attività all’aperto, ma in piscine e centri natatori, riservate a chi ha la certificazione verde rafforzata. Nessuna limitazione per l’attività riabilitativa e terapeutica, così come gli sport di squadra e attività in centri e circoli sportivi all’aperto. Gli sport di contatto, che siano praticati all’interno di strutture o all’aperto, sono consentiti solo a chi ha il Green Pass rafforzato.