Ztl Roma riattivata, proprio ora con la scuola… Anche i commercianti sono furiosi

di Alessandro Avico
Pubblicato il 31 Agosto 2020 12:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2020 12:10
Ztl Roma riattivata, proprio ora con la scuola... Anche i commercianti sono furiosi

Ztl Roma riattivata, proprio ora con la scuola… Anche i commercianti sono furiosi (Foto Ansa)

Dopo mesi a Roma è stata riattivata la Ztl. Varchi del Centro Storico chiusi dalle 6.30 alle 18. Commercianti furiosi: “Raggi riapra i varchi”. E ora con l’inizio delle scuole…

La Zona a Traffico Limitato (Ztl) di Roma riparte. Chiusi i varchi del Centro Storico e di Trastevere. Varchi che finora erano rimasti aperti tutti i giorni causa lockdown. Ora invece da oggi si richiude.

Una scelta annunciata, anche se non si sapevano ancora bene i tempi e gli orari precisi. E proprio sulla tempistica arrivano le critiche al sindaco Virginia Raggi. In primis quelle dei commercianti che hanno un’attività all’interno della zona Ztl. Attività che dopo mesi di chiusura forzata sta provando a ripartire.

Per questo i commercianti chiedono alla Raggi di riaprire i varchi, per permettere alle persone di andare a fare spese con la macchina e non con i mezzi pubblici che vista la situazione saranno pieni e quindi chi magari vuole uscire per andare in Centro a fare compere si sentirà scoraggiato e andrà altrove.

La zona a traffico limitato del Centro storico è attiva dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 18, il sabato dalle 14 alle 18. La Ztl Trastevere è attiva dalle 6.30 alle 10 dal lunedì al sabato, mentre gli orari della Ztl Tridente sono dalle 6.30 alle 19 dal lunedì al venerdì e dalle 10 alle 19 il sabato.

C’è poi il capitolo scuole

Se tutto va per il meglio tra poco riapriranno le scuole. Sia a Trastevere che in Centro a Roma ci sono parecchi istituti, forse era cosa più sensata attivare il varco dopo l’orario di ingresso degli alunni e poi staccarlo per permettere ai genitori di andare in auto a prendere i figli.

Inoltre con Roma che adesso piano piano si riaffollerà, tutti quelli che ancora lavorano in loco e in Centro, dovranno andare con i trasporti pubblici e non più con l’auto. Trasporti che finora hanno retto molto bene, proprio perché in pochi li hanno presi e quindi con i posti limitati erano comunque mezzi vuoti, soprattutto la metropolitana.

Ora cosa accadrà? Siamo sicuri che riattivare la Ztl sia stata la cosa giusta? In molte altre città lo hanno già fatto, ma le altre città non sono Roma…