Isis, tre miliziani uccisi da un branco di cinghiali selvatici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2017 6:10 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2017 8:23
Isis, tre miliziani uccisi da un branco di cinghiali selvatici

Isis, tre miliziani uccisi da un branco di cinghiali selvatici

ROMA – Tre miliziani dell’Isis uccisi da un branco di cinghiali selvatici non lontano da Kirkuk, nell’Iraq centro-settentrionale. Gli animali li avrebbero sorpresi disarmati mentre tentavano di disertare consegnandosi ai combattenti curdi, caricandoli e ferendoli a morte. Secondo il vicecomandante dei servizi di intelligence curdi nella regione Azad Jelal, sentito dal quotidiano britannico The Telegraph, i tre combattenti si trovavano nei pressi di un check-point dei peshmerga a cui evidentemente intendevano arrendersi, quando sono stati sorpresi dal branco e non sono riusciti a sopravvivere.

“Alcuni profughi hanno notato i corpi nei pressi di una fattoria e ce lo hanno riferito – spiega Jelal – Alcuni giorni dopo l’Isis ha iniziato una caccia selvaggia a tutti i suini dell’area.” I combattenti curdi non sono riusciti a recuperare i corpi a causa degli scontri a fuoco che si protraevano nella zona, ma è probabile che lo abbiano fatto gli altri miliziani dell’Isis.