A 25 anni si fidanza con il padre dell’ex, di 61 anni, e fanno un figlio: “Rinnegati dalle nostre famiglie”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 2 Maggio 2021 9:00 | Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2021 16:37
A 25 anni si fidanza con il padre dell'ex, di 61 anni, e fanno un figlio: "Rinnegati dalle nostre famiglie"

A 25 anni si fidanza con il padre dell’ex, di 61 anni, e fanno un figlio: “Rinnegati dalle nostre famiglie” (Foto archivio Ansa)

“Ho 25 anni e vivo una relazione con il padre 61enne del mio ex fidanzato. Siamo stati rinnegati dalle rispettive famiglie, ma ne è valsa la pena”. E’ la storia di Mackenzie Yocum e Jeff Scholl, dell’Illinois, USA, che hanno iniziato la storia clandestina mentre lei era fidanzata con il figlio di lui, e che ora hanno un bambino di cinque mesi.

La relazione tra Mackenzie e Jeff, padre del suo ex fidanzato

Yocum, che lavora da Walmart, ammette di aver iniziato ad ammirare il futuro suocero, sposato, quando la relazione con il fidanzato ha attraversato un momento difficile.

E gli è stata grata quando Jeff, che a sua volta stava divorziando, le ha offerto conforto e comprensione.

Nel giro di poco tempo la coppia ha iniziato una relazione ma dopo sei mesi sono stati scoperti e Yocum ammette di non essere stata onesta sia con la moglie di Jeff Scholl che con il loro figlio, con cui era fidanzata da sei anni.

Mackenzie e Jeff insieme, rinnegati dalle rispettive famiglie

Mackenzie e Jeff, padre di quattro figli, sono ancora insieme, hanno un bambino di nome Wyatt, raccontano che essere stati scoperti ha rinsaldato l’amore reciproco, nonostante alcuni familiari ora rifiutino di parlare con loro.

Jeff afferma di non avere più rapporti con il figlio e ha detto: “È davvero doloroso. Spero che un giorno le cose cambieranno. Voglio che sappia che mi dispiace, ma d’altra parte non era felice con Mackenzie e ora ha una nuova relazione, dunque tutti siamo felici”.

La coppia spera di comprare una casa e in futuro Mackenzie e Jeff hanno intenzione di sposarsi. “E’ una relazione normale e la differenza di età non ci preoccupa”.