A Rio De Janeiro un muro che divide le favelas dalla foresta: è protesta

Pubblicato il 4 maggio 2009 17:03 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2009 17:03

Sta facendo discutere la decisione presa dal sindaco di Rio De Janeiro Eduardo Paes: costruire un muro che delimiti le favelas dalla foresta tropicale, per evitare che il veloce progredire delle costruzioni abusive, la distruggano.

I lavori sono già cominciati, il muro sarà alto più di tre metri  ed avrà una lunghezza complessiva di quasi 15 chilometri, ma a Rio de Janeiro la popolazione e le autorità sono divise sull’efficacia dell’operazione. Secondo alcuni abitanti infatti il muro sarebbe inutile perchè in un modo o nell’altro verrà raggirato o manomesso.

Di diverso tipo invece la protesta degli abitanti delle favelas, che vedono nel muro un chiaro messaggio di apartheid sociale, ricordando anche Berlino, Palestina ed Auschwitz. Mentre alcuni sostengono che il muro, oltre ad essere una sorta di distinzione tra ricchi e poveri, non farà altro che favorire il settore edile, corrotto dalla criminalità brasiliana.