L’addestramento in mare stile “Rambo” dei militari sudcoreani

Pubblicato il 13 agosto 2010 10:08 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 17:08

I primi di agosto l’esercito nordcoreano ha sparato alcuni colpi di artiglieria in direzione del confine marittimo della Northern Limit Line, in risposta alle operazioni militari congiunte dell’asse Washington-Seul avvenute a luglio.

Secondo quanto reso noto da un portavoce del ministero della Difesa di Seul, citato dall’agenzia stampa Yonhap, la Corea del Nord ha sparato una raffica di proiettili d’artiglieria nelle acque del Mar Giallo, al confine con la Corea del Sud. Alcuni colpi, secondo quanto dichiarato, avrebbero raggiunto le acque circostanti l’isola sudcoreana di Baekryeongdo mentre altri sono stati esplosi in direzione delle acque vicine all’isola di YeonPyeongdo, entrambe nei pressi del confine marittimo della Northern Limit Line.

Seul, attraverso un comunicato della ministero della Difesa, ha già fatto poi sapere di aver inviato un avvertimento a Pyongyang.

In questo clima di tensioni crescenti tra le due Coree, visti anche questi episodi accaduti tra luglio e agosto, i militari sudcoreani si addestrano in “stile Rambo” in mare. Il governo di Seul ha infatti fatto sapere che risponderà con decisione a ogni provocazione.  Queste immagini sono state scattate a Taean, 150 chilometri da Seul: