Aerei, in Usa spazio tra i sedili ancora più stretto? Faa: “Possiamo togliere altri 2,5 cm”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2018 13:10 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2018 13:43
Aerei, spazio tra sedili potrà essere diminuito ancora: ecco perché

Aerei, spazio tra i sedili ancora più stretto? Faa: “Possiamo togliere altri 2,5 cm”

ROMA – I consumatori americani si lamentano della distanza tra i sedili in aereo definendola troppo stretta, ma la risposta delle autorità potrebbe non piacergli. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Anzi, quelle lamentele ufficiali lanciate dall’associazione dei consumatori all’ente federale dell’aviazione Usa, la Faa, potrebbero portare ad un ulteriore diminuzione dello spazio di 2.54 centimetri.

Tutto nasce nel 2016 dalla richiesta al giudice dell’associazione consumatori FlyersRights di ripristinare uno spazio per le gambe tra i sedili più confortevole, soprattutto in considerazione del fatto che la corporatura in media degli statunitensi è aumentata. Una richiesta che nasceva dalle preoccupazioni dei consumatori per le procedure di evacuazione dal velivolo in caso di emergenza e che per legge deve avvenire sotto i 90 secondi. Il giudice in una sentenza del 2017 si è espresso a favore dell’associazione e ha chiesto all’ente federale di fornire una sua valutazione.

La risposta è arrivata dalla Federal Aviation Administration, Faa, che in una lettera ufficiale del 2 luglio firmata da Dorenda Baker, direttrice esecutiva nel settore delle certificazioni aeree, spiega come lo spazio non solo sia sufficiente, ma potrebbe essere addirittura diminuito. Secondo l’ente, infatti, valutando le distanze minime tra i sedili di Airbus, Boeing ed Embraer, non ci sono mai stati intoppi nelle fasi delicate. Per abbandonare il sedile servono in medi 2 secondi, compreso l’atto di slacciare la cintura di sicurezza, mentre la fase che nell’emergenza richiede più tempo è l’apertura dei portelloni.

Non solo, nella lettera si sottolinea anche che la distanza minima da rispettare per le compagnie è di 68.6 centimetri, cioè 2.54 centimetri al di sotto dei 71.1 attuali nei velivoli adibiti a viaggi su breve e medio raggio. Dunque, se le compagnie aeree volessero, lo spazio tra i sedili potrebbe essere diminuito ancora.